Uber Vince la Sentenza in Francia  


La sentenza nacque dalla richiesta di un conducente di Uber di essere riconosciuto come lavoratore dipendente. Questo titolo porta con sé l’acquisizione di tutti i diritti e obblighi che tale figura comporta. Gli NCC Malpensa chiedono la stessa cosa in Italia.

Ovviamente da parte di Uber, questo non viene riconosciuto, poiché la Multinazionale Americana considera i propri autisti autonomi e indipendenti.

E’ così che pochi giorni fa un Tribunale del Lavoro francese si è espresso confermando la legittimità dell’app. Ha inoltre affermato che l’attività della stessa non riguarda il settore dei taxi bensì il settore dell’intermediazione.

Il conflitto però continua così come in Italia per i Taxi Milano Malpensa e Noleggio con conducente Milano. Questo causa, per il settore in esame, un clima di incertezza che accomuna molti Stati Europei.
Ricordiamo infatti che quest’ultima sentenza francese sopracitata va contro la sentenza della Corte Europea di Lussemburgo del Dicembre scorso. Essa affermò l’illegittimità del servizio Uber, in quanto considerato Servizio Taxi.

All’attuale sentore di incertezza e infiniti rallentamenti sulle riforme si aggiunge un’ulteriore complicazione. In Italia, in questo preciso periodo, si è in procinto delle “Elezioni”. Ebbene sì, come ben si può intuire, a nessuno schieramento politico conviene prendere posizioni. Questo vorrebbe dire schierarsi o con la categoria taxi Malpensa o con quella Noleggio con Conducente NCC Malpensa.

 

“…il conflitto NCC Milano va avanti…”

 

Facci sapere cosa ne pensi sulla nostra Pagina Facebook.